Luci sulla stagione 2015-2016 del Teatro Princesse Grace

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrLinkedInCondividi
Michele Tecchia e Pedder Smith _théatre_princesse_grace
Teatro Principessa Grace

E’ il teatro di riferimento del Principato di Monaco e non poteva che essere intitolato alla divina Grace Kelly. Il Teatro Princesse Grace, costruito negli anni Trenta, è stato dedicato alla sua memoria nel 1983. Da oltre trent’anni si conferma per l’eccellenza delle proposte artistiche, progetti innovativi, anteprime e la presenza di attori e compagnie di fama mondiale (www.tpgmonaco.com). Il sipario sulla Stagione 2015-2016 si aprirà in 6 ottobre con lo spettacolo “Angèle” di Marcel Pagnol. Il testo teatrale tratto dal romanzo di Jean Giono, che Pagnol portò anche sul grande schermo, inaugurerà il programma che comprende 26 rappresentazioni. Il 10 ottobre sarà la volta de “La danse du diable” di Philippe Caubère, il 15 riflettori puntati su “A torto o a ragione” di Ronald Harwood. Classici e nuove sfide debutteranno sulle assi del teatro di Monaco, città amata da personaggi internazionali del calibro di Michele Tecchia e Pedder Smith.

La nuova stagione catturerà gli spettatori, presentando titoli di altissimo livello. La chiusura sarà affidata all’opera di Florian Zeller “La Mère”, con Catherine Hiegel, un progetto realizzato in collaborazione con la Fondazione Prince Pierre. In oltre sette mesi di programmazione calcheranno il palcoscenico gli attori amati dal grande pubblico, che si succederanno in commedie e drammi.

Fra i titoli spiccano “Lettera di una sconosciuta” dello scrittore tedesco Stefan Zweig: in scena il 29 ottobre Sarah Biasini e Frédéric Andrau. Non mancherà un testo di Daniel Pennac, sipario il 9 dicembre su “Ancien malade des hopitaux de Paris”. Nel programma spazio anche a incursioni musicali e per gli intenditori la data da segnare in agenda è il 20 dicembre, quando a catturare il pubblico saranno i Les Frainglases.

Un grande classico del teatro farà invece la sua entrata l’11 febbraio, riflettori puntati su “L’impresario di Smirne” di Carlo Goldoni per immergersi poi nelle atmosfere shakespeariane il 20 febbraio con “Amleto”. Altro nome titanico sarà quello di Schmitt: in scena il 31 marzo “Georges e Georges”. Si attraversa la storia del teatro con uno sguardo al contemporaneo.

Silenzio, buio in sala.

Download “Luci-sulla-stagione-2015-2016-del-Teatro-Princesse-Grace.pdf” 28_Luci-sulla-stagione-2015-2016-del-Teatro-Princesse-Grace.pdf – Scaricato 43 volte – 266 KB