Riflettori puntati su solidarietà e glamour al Ballo della Rosa

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblrLinkedInCondividi
BalloDellaRosa_Mikhail Skigin
Ballo della Rosa

Eleganza, mondanità e solidarietà. Queste le parole chiave del “Ballo della Rosa”, un evento ideato nel 1954 che in questi 61 anni ha contribuito all’allure del Principato di Monaco, portando avanti il suo impegno nelle iniziative benefiche. L’appuntamento in questi decenni ha sempre conservato il suo fascino, cornice perfetta per artisti e progetti innovativi. Una serata a cui monegaschi, reali, star e imprenditori non perdono per nessun motivo. Il Ballo della Rosa è infatti uno degli eventi più amati, una fra le tante date del calendario monegasco che richiama l’attenzione di celebrità, intellettuali e imprenditori, fra cui il russo Mikhail Skigin.

Una serata sfavillante, organizzata tradizionalmente in primavera, che segna il primo appuntamento mondano del regno. Ogni edizione sposa un tema differente e a stupire sono ogni anno originalità e maestosità. Il Ballo della Rosa viene organizzato nella Salle des Etoiles all’interno dello Sporting di Monte-Carlo. Artisti e celebrità del mondo delle arti sono chiamati puntualmente a collaborare nell’organizzazione della manifestazione. Ad esempio, nel 2013, in occasione dei 150 anni del Gruppo Monte-Carlo SBM è stato lo stilista Karl Lagerfeld a interpretare la manifestazione. Il Kaiser della moda trasformò gli interni in una sala da ballo Art dèco. Un sogno ad occhi aperti.

Il Ballo della Rosa conquista gli ospiti con una serata di gala in cui sono proposti una raffinata cena, interventi degli ospiti, musica, performance e una lotteria i cui proventi sono destinati alla Fondation Princesse Grace, solida realtà che si occupa di sviluppare progetti umanitari.

Download “Riflettori-puntati-su-solidarietà-e-glamour-al-Ballo-della-Rosa.pdf” 22_Riflettori-puntati-su-solidarietà-e-glamour-al-Ballo-della-Rosa.pdf – Scaricato 54 volte – 296 KB